In arretrato

Il marchio del temperamento saturnino è il rapporto consapevole e spietato che ha col proprio io, mai dato per scontato. L’ego è un testo, e dev’essere decifrato. (Di conseguenza, è un temperamento adatto a un intellettuale). L’ego è un progetto, una cosa da costruire (Di conseguenza è un temperamento adatto agli artisti e ai martiri, a chi corteggia “la purezza e la bellezza di un fallimento” come dice Benjamin di Kafka). E il processo di costruzione dell’ego e dei suoi  meccanismi è sempre troppo lento. Si è sempre in arretrato con se stessi.

Susan Sontag, Sotto il segno di Saturno, Einaudi, 1982, pag.96