Diecimila ere

Il cielo e la terra durano diecimila ere, il nostro corpo svanisce per sempre. L’uomo vive tutt’al più cent’anni, e rapidi trascorrono i giorni.
Quando si ha avuto la fortuna di venire al mondo, bisogna assaporare la gioia di essere vivi, ma bisogna anche fare in modo da non doversi un giorno affliggere per aver vissuto invano.

Hong Zicheng, Aforismi sulla radice degli ortaggi, SE, 2012, pag. 38