Semi-intellettuale

Io sono, alla fine , un politico, per tanto tempo immerso nella politica di ogni giorno, e che ha strumenti teorici (lo dico con serenità e con tutta franchezza) molto meno elaborati dei tuoi; e, quando questi strumenti li adopero o tento di adoperarli, lo faccio in misura molto meno rigorosa della tua, più per abbozzi intuitivi, appassionati, per alcuni aspetti non verificati con un lavoro teorico sistematico (che non ho fatto) e perciò abbastanza in-fondati.
Mi conosco bene. Io sono un curioso, discutibile impasto di politico pratico e di semi-intellettuale (addirittura mi sono messo a scrivere poesie). La mia biblioteca è confusa e disordinata. Perciò quando mi trascini in questo terreno, inciampo e faccio fatica, e mi affido – diciamo così – al naso: una specie di cane che fiuta. Ci siamo capiti. La vita ci ha fatto come ci ha fatto.

Pietro Ingrao, lettera a Rossana Rossanda, in Appuntamenti di fine secolo, Manifestolibri, 1995, pag. 145-146