Si accumulano

Il viaggio comincia in una biblioteca, o in una libreria. Misteriosamente, prosegue lì, nella chiarezza delle ragioni prima sepolte nel corpo. Al principio del nomadismo, dunque, incontriamo la sedentarietà delle scaffalature e delle sale di lettura, se non addirittura quella del domicilio in cui si accumulano le opere, gli atlanti, i romanzi, le poesie, e tutti i libri che, da vicino e da lontano, contribuiscono alla formazione, alla realizzazione, alla concretizzazione della scelta di una destinazione.

Michel Onfray, Filosofia del viaggio, Ponte alle grazie, 2010, pag. 23