Tradizioni sostenibili

Decidere che cosa si deve sapere del passato – non solo fatti ed eventi, ma modi di vita, testi da leggere, espressioni linguistiche , e così via –  significa prendere delle decisioni relative non solo alla consapevolezza della contemporaneità, ma anche alla memoria collettiva delle generazioni future.  E questo costituisce ovviamente un atto di estrema gravità, che richiede una grande saggezza – non trovo parola migliore – da parte di chi è chiamato a prendere simili decisioni.  E’ necessario infatti che, per le generazioni di domani, noi scegliamo come minimo delle tradizioni sostenibili. Tradizioni di tipo umano, se così posso dire, tolleranti, aperte, altrimenti rischiamo non tanto di produrre nel futuro dei cittadini ignoranti – di ignoranti se ne sono prodotti molti anche nel passato – ma dei cittadini cattivi.

Maurizio Bettini, Radici. Tradizione, identità, memoria, Il Mulino,  pag. 62

Un pensiero su “Tradizioni sostenibili

  1. Le tradizioni accomunano e cullano, ci fanno sentire “a casa”.E’ per questo che ogni popolo le custodisce. Però sì, è necessario essere vigili perchè le strumentazioni identitarie sono sempre ombre in agguato.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.