Una mania

Che si scriva quello che passa per la testa è una bellissima cosa; e che poi ci si sforzi di riordinare questi scritti in un tutto, in un percorso, anche questa è una bella cosa. Così come è giusto che si facciano delle fotografie, dei filmini, che si disegni e che si dipinga, si impari a ballare e si reciti, e poi si suoni uno strumento, si canti da soli o in gruppo, si collezioni qualcosa. E’ bellissimo avere una mania; sia per chi ce l’ha, che per la società umana in generale.

Ermanno Cavazzoni intervistato da Matteo Marchesini in Perdersi a Bologna, Edizioni Interculturali, 2006, pagg. 210-11.

2 pensieri su “Una mania

  1. Be’, quelle più che manie sono passioni… in questo senso sì è bellissimo avere una mania.
    Ermanno Cavazzoni… ho avuto la fortuna di averlo come Prof. all’università, eravamo in 5 a frequentare, facevamo lezione seduti attorno a un tavolo, più che lezioni erano dialoghi, tre mesi bellissimi.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.