Malinconicamente allegri

Napoli! Napoli! città per la quale sento un calore speciale, come per il dialetto napoletano che mi incanta, i volti quadrati, scavati, chiari, belli e irresistibilmente simpatici anche quando furbeschi e seriamente bugiardi o malinconicamente allegri. Napoli! Dove, quando giunsi in Italia negli anni Cinquanta, venni arrestata al mare perché portavo un costume a due pezzi! Napoli che mi vide giovane, povera come loro e canterina abbagliata non tanto dalla luce, dalle bellezze e dall’imponente vulcano, quanto da un’aria strana e piena di libertà anche trasgressiva, scanzonata, fatalista e filosoficamente disperata, così aderente a ciò che era ed è la vita.

Edith Bruck, Lettera da Francoforte, Mondadori, 2004, pag.97.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.