I nomi e i fiori

Di parola in parola

Uno dei percorsi più entusiasmanti di questa vita è il cammino attraverso il linguaggio. Il pensiero procede di parola in parola. E’ un sentiero pieno di sorprese, a volte totalmente inaspettato. E quando si fa suono, quando ogni vocabolo incontra finalmente la voce che lo aspetta, la normalità si trasforma in miracolo. Passo dopo passo, sillaba dopo sillaba, la lingua diventa una rivelazione. E che piacere quando una persona qualunque ci viene incontro, anche lei passo dopo passo, sillaba dopo sillaba, e la sua parola abbraccia la nostra.
Le meraviglie e le impurità emergono di colpo dall’oblio e si introducono senza permesso nel nostro stupore. Grazie alla lingua sopravviviamo. Perché siamo parola, non c’è dubbio. Il linguaggio è una borsa piena di idee, una metafisica senza regole, un progetto ogni giorno diverso.
Accanto ai cedri e ai pini crescono i nomi e i fiori, perché il linguaggio è anche un giardino.

Mario Benedetti, Il diritto all’allegria, Nottetempo, 2017, pag. 42.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.