Alla meta

Come schedarla, la piccola rosa,
rosso viva e improvvisa e giovane e vicina?
Non eravamo venuti a cercarla.
Siamo venuti e c’era.

Nessuno l’aspettava prima che fosse qui.
Quando ci fu la credettero appena.
Viene alla meta chi non è partito.
Quasi sempre è così.

Bertolt Brecht, traduzione di Franco Fortini, in Versi scelti 1939-1989, Einaudi, 1990, pag. 397.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.