Flâneuse

Ieri a Bologna si festeggiava il DallowDay, ossia il giorno in cui si svolge uno dei più grandi romanzi di Virginia Woolf, Mrs. Dalloway. Promossa dalla Italian Virginia Woolf Society, la giornata era molto ricca di appuntamenti; io che la Woolf ce l’ho nel cuore mi ero segnata l’appuntamento in agenda… così ho avuto il piacere di ascoltare due tra le più grandi conoscitrici e traduttrici di questa straordinaria scrittrice, Liliana Rampello e Nadia Fusini.
L’intervento di quest’ultima in particolare mi ha riservato una graditissima sopresa, collegando la passeggiata della protagonista nel centro di Londra alla flânerie di cui tanto ha scritto un altro dei miei chiodi fissi, Walter Benjamin. Ma certo, è evidente!! (eppure non ci avevo mai pensato). Fusini ha suggerito la lettura di un testo della Woolf (raccolto insieme ad altri “saggi”, ma come è inadatto il termine italiano “saggio” ai testi della Woolf, anarchici,  irrequieti, imprevedibili, simili a voli di rondine) dal titolo Street Haunting che ho subito cercato e che mi accingo a leggere. E ha avuto parole bellissime per la rivendicazione femminile di un’attività come quella, all’epoca prettamente maschile, di passeggiare oziosamente in città.

Stamattina, approfittando del clima perfetto, sono andata a fare uno dei miei consueti vagabondaggi nella Bologna che preferisco, quella della domenica presto, prima che aprano i negozi, quella dei portici freschi e della piazza quasi deserta. Insomma , ho fatto la  flâneuse, e scattato foto ai miei soggetti preferiti: portici, finestre, intonaci scrostati, particolari come questo:

 

 

Un pensiero su “Flâneuse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.