Il miglior nascondiglio

A dispetto delle apparenze, non si può considerare disordinata una casa o una stanza in cui ci sentiamo a nostro agio e siamo in grado di trovare qualunque cosa in qualunque momento. Per cui il disordine non è qualcosa che si vede ma è qualcosa che altera a livello sensoriale il nostro rapporto con lo spazio, qualcosa che si frappone tra noi e lo spazio mutandone la percezione. Il disordine è una questione di pelle. In altre parole, il disordine è quella cosa che non ci fa sentire a nostro agio e non ci fa trovare qualunque cosa in qualunque momento, nemmeno se è tutto in ordine. Anzi, soprattutto quando tutto sembra in ordine, perché l’ordine è spesso il miglior nascondiglio del disordine.

Carla Pasquinelli, La vertigine dell’ordine. Il rapporto tra Sé e la casa. Baldini Castoldi Dalai, 2004, pagg. 20-21

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.