Alla meta

Come schedarla, la piccola rosa, rosso viva e improvvisa e giovane e vicina? Non eravamo venuti a cercarla. Siamo venuti e c'era. Nessuno l'aspettava prima che fosse qui. Quando ci fu la credettero appena. Viene alla meta chi non è partito. Quasi sempre è così. Bertolt Brecht, traduzione di Franco Fortini, in Versi scelti 1939-1989, … Leggi tutto Alla meta

Annunci

Tra i sassi

In questa giornata invito a rileggere una delle più belle cose scritte sulla Resistenza e aggiungo la nuda asprezza di questa poesia di Fortini: La linea del fuoco Le trincee erano qui. C'è ferro ancora tra i sassi. L'ottobre lavora nuvole. La guerra finì da tanti anni. L'ossario è in vetta. Siamo venuti di notte … Leggi tutto Tra i sassi

Vedremo luce

Cartolina di Natale Buone sere di Natale, così roche d'acqua e nevischio, come questi giorni scendono, miei amici inesistenti, in lacrime cordiali, sfavillanti, o per pietà di noi che tanto faticosamente vedremo luce anche più in là, nel nuovo netto gennaio... Franco Fortini, Versi scelti 1939-1989, Einaudi, 1990, pag. 144.

Verranno

Valdossola 16 ottobre 1944 E il tuo fucile sopra l'erba del pascolo Qui siamo giunti Siamo gli ultimi noi Questo silenzio che cosa. Verranno ora Verranno E il tuo fucile nell'acqua della fontana Ottobre vento amaro La nuvola è sul monte Chi parlerà per noi Verranno ora Verranno Inverno ultimo anno Le mani cieche la … Leggi tutto Verranno