Noia assoluta

Essere al mondo vuol dire compiere proiezioni immaginative e creare campi affettivi in tutto quello che ci circonda. Ma negli ultimi anni è subentrato una specie di oscurantismo, per cui tutto diventa un culto dell'attualità, la quale a sua volta diventa il culto dell'acquistabilità immediata. Quello che si profila è un mondo della noia assoluta, … Leggi tutto Noia assoluta

Sparizione

Le parole non servono per rappresentare il mondo esterno con descrizioni più o meno convincenti – come se il mondo fosse un oggetto naturale inerte, sempre uguale a se stesso. Le parole ci servono per chiamare le cose, per distinguere il loro uso, per figurarci il loro tono affettivo negli insiemi particolari, attraverso rapporti immaginativi, … Leggi tutto Sparizione

Contentezza

Se tu prendi una narrazione come un oggetto ben determinato, chiuso nei limiti della pagina scritta, sarai sempre ossessionato dall'incombenza del profitto, delle vendite, del pubblico. Se invece tu prendi una narrazione non come un oggetto determinato, ma come un evento – qualcosa che accade, come una ventosità che passa da una testa all'altra... ecco... … Leggi tutto Contentezza