Quell’altro libro

Questo è il discrimine. Il lettore vero sta sempre leggendo un libro - o due o tre o dieci -, e la novità arriva come un disturbo - talvolta irritante, talvolta gradito, talvolta anche desiderato - all'interno di quella attività ininterrotta. Dove con qualche fatica dovrà conquistarsi un suo spazio, se non cade prima dalle … Leggi tutto Quell’altro libro

Leggere in tempi di pandemia

Da un anno a questa parte sto leggendo poco, e in modo ancora più confuso che in passato. Mi spiego meglio: la scelta di cosa leggere è diventata ancora più casuale, legata all'estro del momento o ad un suggerimento ricevuto, dal desiderio di riprendere un autore che amo, o da tante altre contingenze (tra cui … Leggi tutto Leggere in tempi di pandemia

Come si deve

Il romanzo è una strada a due sensi dove la fatica che si richiede a entrambe le parti alla fine risulta uguale. Leggere, se lo si fa come si deve, è difficile tanto quanto scrivere: io lo credo davvero. Quanto a quelli che assimilano la lettura all'esperienza essenzialmente passiva di guardare la tv, non desiderano … Leggi tutto Come si deve

Che importa

In quanto lettori, ognuno di noi fa tesoro della propria biblioteca. Ci solleva e ci conforta sapere che al di là di quelle pareti esistono biblioteche pubbliche, municipali, universitarie, nazionali, che immagazzinano centinaia di migliaia di libri, un'immensa conoscenza stampata; ma la nostra cultura personale, al di là delle pareti del nostro cranio, si materializza … Leggi tutto Che importa