Come il cucchiaio

Il libro, come il cucchiaio, appartiene a quegli oggetti che vengono inventati una volta per tutte - in tempi molto antichi o anche molto recenti. Passibili di innumerevoli variazioni, ma all'interno di uno stesso gesto: attingere una piccola quantità di liquido, per il cucchiaio; leggere un testo, anche lungo, tenendolo fra le mani, sfogliandolo e … Leggi tutto Come il cucchiaio

Quell’altro libro

Questo è il discrimine. Il lettore vero sta sempre leggendo un libro - o due o tre o dieci -, e la novità arriva come un disturbo - talvolta irritante, talvolta gradito, talvolta anche desiderato - all'interno di quella attività ininterrotta. Dove con qualche fatica dovrà conquistarsi un suo spazio, se non cade prima dalle … Leggi tutto Quell’altro libro

Come si deve

Il romanzo è una strada a due sensi dove la fatica che si richiede a entrambe le parti alla fine risulta uguale. Leggere, se lo si fa come si deve, è difficile tanto quanto scrivere: io lo credo davvero. Quanto a quelli che assimilano la lettura all'esperienza essenzialmente passiva di guardare la tv, non desiderano … Leggi tutto Come si deve