Una grave dimenticanza

Qualche giorno fa ho pubblicato un post dedicato alle letture prenatalizie. Mi accorgo ora di aver omesso un libro imprescindibile, Inverni lontani di Mario Rigoni Stern. Rimedio subito, raccomandandone la lettura non solo da qui a Natale, ma nell'arco di tutto l'inverno. L'autore racconta l'inverno della sua infanzia, la necessità di far legna e provviste … Leggi tutto Una grave dimenticanza

Annunci

Nella stalla

Si sa, allora non c'era la televisione, pochi avevano la radio e la gente leggeva di più. Alla domenica mattina, dopo la messa, venivano in biblioteca anche dalle contrade lontane. Pagando venti lire potevano avere in prestito un libro per quindici giorni. Gli ex combattenti avevano lo sconto e pagavano la metà. Insomma, che cosa … Leggi tutto Nella stalla

Nuovo e antico

La neve verrà leggera come piccole piume d'oca, soffermandosi prima sugli alberi, quindi filtrerà tra i rami posandosi sui cortinari gelati, sugli arbusti di  mirtilli, sul muschio come velo di zucchero su una torta. Le lepri, i caprioli, i cervi staranno immobili a guardare il nuovo paesaggio. Le volpi dentro la tana spingeranno fuori il … Leggi tutto Nuovo e antico

Mille vicende bellissime

Da ragazzo, quando il freddo gridava sotto i chiodi degli scarponi e veniva buio, vicino al focolare avevo il mio posto e il mio libro d'avventure: Salgari, Verne, Kipling, ma anche Conrad e Stevenson. Ero con loro in paesi lontani, in mille vicende bellissime. No, non avevo proprio tempo per studiare o fare i compiti. … Leggi tutto Mille vicende bellissime