Pupazzi

Il senso della nostra esistenza è dato proprio dal fatto che qualcuno ci pensa: questa possibilità è funzionale alla nostra sopravvivenza. Se solo per un attimo dovessimo credere di non essere nella mente di qualcuno che ci ama, molto probabilmente non riusciremmo a vivere e l'esistenza diventerebbe insopportabile. La classica domanda, "mi pensi?" non è … Leggi tutto Pupazzi

Annunci

Galoppante

Usciamo dal tempo cronologico e lineare continuamente attraverso i sogni e i vissuti onirici di cui abbondiamo, attraverso l'immaginazione galoppante o pudica, l'immaginazione dei sogni ad occhi aperti, l'immaginazione creativa, l'illuminazione improvvisa... Pierenrico Andreoni, Tempo e lavoro. Storia, psicologia e nuove problematiche, Bruno Mondadori, 2005, pag. 30.  

Sul ponte

La traduzione delle esperienze … avviene già all'interno della relazione che si è rivelata nel momento dell'incontro dei corpi, della scoperta dell'esistenza dell'altro. Da quel momento, ricordiamolo, l'io e l'altro hanno iniziato a scambiarsi le parti, ad allontanarsi e avvicinarsi, non sono più rimasti al loro posto. La relazione non è un mezzo per unire … Leggi tutto Sul ponte

Bricolage

L'evoluzione è cieca, e noi siamo solo un esempio recente dei suoi prodotti non intenzionali. Siamo davvero figli del caso, e quando moriamo disperdiamo i nostri elementi in quel qualcosa che sta là, fuori, e che sempre più rappresentiamo come un bricolage. Cerchiamo spesso di rigettare l'inquietudine che questa rappresentazione suscita, inventandoci progetti, dei, verità … Leggi tutto Bricolage

Artigiano di sé

Dopo aver molto osservato, molto confrontato, si arriva un giorno a quella che sembra una forma di saggezza dell'autostima: la capacità di confrontarsi con se stessi. Con quella o quello che eravamo qualche mese fa o qualche anno fa. Con quella o quello che siamo nei nostri giorni buoni i cattivi. Probabilmente uno dei modi … Leggi tutto Artigiano di sé

Flow

Lo psicologo americano Mihaly Csikszentmihaly ha sviluppato una teoria su quelle che egli definisce le attività "autoteliche"  dal greco autos "sé", e telos "scopo" o "fine". Vale a dire l'insieme delle attività alle quali ci dedichiamo, quando le facciamo senza altro scopo  che quello del piacere di farle: camminare nella natura, non per andare da … Leggi tutto Flow

Traccia vivente

Ancora più utile, e soprattutto più ricco di suggestioni relative al sentire l'altro, è il riferimento alla traduzione da una lingua all'altra di un testo poetico o letterario. Il traduttore deve rendere riconoscibile o preservare il movimento che in una poesia o in un romanzo porta a una visuale nuova e imprevista sulle cose. Il … Leggi tutto Traccia vivente

Una qualche luce

Un uomo che ogni sera piomba come un masso sul suo letto e non vive più sino al momento di svegliarsi e d'alzarsi, un uomo siffatto penserà mai di fare, se non delle grandi scoperte, perlomeno delle piccole osservazioni sul sonno? A mala pena sa di dormire. Un po' d'insonnia non guasta per apprezzare il … Leggi tutto Una qualche luce

Fuori dalla vita vera

Perché bisogna dire chiaramente che vivere o amare soltanto là dove ci possiamo fidare, dove siamo al sicuro e contenuti, dove non possiamo essere feriti o delusi, dove la parola data è vincolante per sempre significa essere irraggiungibili dal dolore e dunque essere fuori dalla vita vera. James Hillman, Puer aeternus, Adelphi, 1999, pag. 20