Gentilezza

Fu allora  che sentii sul mio collo la mano di Asja. Il bavero della mia giacca si era piegato e lei lo rimise a posto. A quel contatto, mi resi conto da quanto tempo nessuna mano mi avesse toccato con gentilezza. Walter Benjamin, Diario, 31 dicembre 1926.

In consonanza

Quel che Benjamin diceva e scriveva sonava come se il pensiero facesse sue le premesse dei libri di favole per l'infanzia, anziché respingerle con la maturità ignominiosa dell'adulto, e così letteralmente che persino l'adempimento reale  entra negli orizzonti della conoscenza. La rassegnazione era radicalmente bandita dalla sua topografia filosofica. Chi entrava in consonanza con lui … Leggi tutto In consonanza