Come il cucchiaio

Il libro, come il cucchiaio, appartiene a quegli oggetti che vengono inventati una volta per tutte - in tempi molto antichi o anche molto recenti. Passibili di innumerevoli variazioni, ma all'interno di uno stesso gesto: attingere una piccola quantità di liquido, per il cucchiaio; leggere un testo, anche lungo, tenendolo fra le mani, sfogliandolo e … Leggi tutto Come il cucchiaio

Dai piedi

E' dai piedi che è iniziata la nostra evoluzione. L'aumento di volume del cervello è venuto dopo. Tutto è cominciato da una delle caratteristiche che più hanno influenzato il nostro percorso: la capacità di immaginare. E' questa che genera la curiosità, se sono curioso vuol dire che posso immaginare qualcosa oltre quello che vedo, oltre … Leggi tutto Dai piedi

Quell’altro libro

Questo è il discrimine. Il lettore vero sta sempre leggendo un libro - o due o tre o dieci -, e la novità arriva come un disturbo - talvolta irritante, talvolta gradito, talvolta anche desiderato - all'interno di quella attività ininterrotta. Dove con qualche fatica dovrà conquistarsi un suo spazio, se non cade prima dalle … Leggi tutto Quell’altro libro

Non ha idea

La gente però non ha idea di cosa sia il tempo. Pensano sia una linea, che si srotola precedendoli di tre secondi, e poi svanisce altrettanto rapidamente nei tre secondi di nebbia davanti a loro. Non capiscono che il tempo è un anello crescente avviluppato intorno a un altro, che si espande sempre più verso … Leggi tutto Non ha idea